Pioggia, sole, pioggia ed ancora sole. Dopo tanti, troppi, anomali anticipi estivi, quest'anno, possiamo tornare a dirlo, la primavera fa la primavera. Dopo i classici colpi di coda invernali di marzo, la stagione ha messo in mostra le prime giornate miti e soleggiate, ma anche abbondanti precipitazioni.



Proseguirà anche nei prossimi giorni questo trend alternato di bel tempo / maltempo, aumentando ulteriormente questa dinamicità.

Dopo un'iniziale tendenza al brutto, le previsioni per le ormai imminenti festività pasquali volgono al meglio. Da giovedì, l'afflusso di correnti umide oceaniche sta portando precipitazioni diffuse sulla nostra provincia. Dopo qualche schiarita pomeridiana, la pioggia tornerà a bagnare tutto il territorio in serata. Fenomeni insistenti anche domani, maggiormente concentrati in area alpina e prealpina. 

A pochi giorni da Pasqua, diamo un primo sguardo a quelle che potrebbero essere le condizioni meteo per il prossimo weekend. Dopo qualche nube nell’ultimo fine settimana, l’influenza anticiclonica ci regalerà un inizio di settimana stabile e soleggiato, con temperature in progressivo rialzo.

Non sarà purtroppo una fase duratura, infatti da giovedì torneranno a soffiare correnti nord-atlantiche sulla parte settentrionale del paese.

Nel weekend, una massa d’aria artica investirà l’Europa occidentale, coinvolgendo marginalmente anche la nostra penisola. Il flusso colpirà principalmente gli stati centrali e la Gran Bretagna, scorrendo a nord dell’arco alpino.

Solo qualche piovasco interesserà la nostra provincia tra sabato e domenica, con un primo lieve calo termico.

Archiviato Febbraio, analizziamo brevemente il suo andamento confrontandolo con il passato e citandone alcune curiosità. Dopo un Gennaio decisamente mite, abbiamo affrontato un mese di febbraio tra i freddi degli ultimi anni. Le temperature si sono mantenute nella media per la prima metà del mese, per poi calare progressivamente, collassando nel finale sotto i colpi del Buran.


Dal 14, le temperature hanno cominciato a scendere per l'afflusso di aria più fredda, che ha portato diverse nevicate a bassa quota. 

Come  ampiamente anticipato nei giorni scorsi, per domani e venerdì è prevista neve su tutta la provincia. I primi fiocchi cadranno già in serata sulle Prealpi. Fenomeni estesi al resto del bresciano nella notte, imbiancheranno tutto il territorio con accumuli piuttosto omogenei, stimati intorno ai 10 centimetri.



Dopo una temporanea attenuazione nella in serata e nella notte di venerdì, la neve riprenderà a cadere diffusamente sul bresciano fin nel tardo pomeriggio.

Ci siamo. Mancano ormai poche ore all'ampiamente annunciata irruzione fredda della stagione. Già in serata, un'eccezionale massa d'aria gelida proveniente dalla Siberia varcherà la porta orientale del paese, portando un clima dai connotati estremamente invernali.


 

L'irruzione durerà quattro giorni: da domenica a mercoledì. L'afflusso dell'aria artica darà vita fin dalle prime ore della notte a nevicate diffuse su Alpi, Prealpi e successivamente possibili anche in pedemontana.